Poggio Bustone

Risultati immagini per poggio bustone

Poggio Bustone (Ru Poju in dialetto poiano) è un comune italiano di 2 017 abitanti della provincia di Rieti nel Lazio.

È noto soprattutto per ospitare un santuario fondato da San Francesco, per essere il paese natale di: Fra Felice, Attilio Piccioni, Lucio Battisti, per la produzione della porchetta e dei famosi carosini.

Le radici di Poggio Bustone si perdono nella notte dei tempi, ma i primi documenti che attestano la sua esistenza risalgono al XII secolo.

Intorno al 1117 è nominato il castrum ed il podium di Poggio Bustone quando Berardo, signorotto del luogo, donò il territorio all’Abbazia di Farfa, ma il dominio dell’Abbazia durò pochi anni per passare poi al regno Normanno. Alla fine del XII secolo, il paese fu incluso nel territorio reatino.

San Francesco, con i suoi primi sei compagni, prese a predicare nel 1208 nella valle reatinaprendendo dimora a Poggio Bustone.

Il paese fu completamente raso al suolo dal terremoto del reatino del 1298, che provocò la morte di 150 abitanti.

Dal 1817 Poggio Bustone divenne sede di un governatorato che aveva alle sue dipendenze i comuni di LabroMorro e Rivodutri. Poggio Bustone nella storia recente fu protagonista della lotta partigiana, nel mese di aprile del 1944 fu invaso dalle truppe nazi-fasciste che portarono morte e distruzione, in seguito per il coraggio dimostrato dalla popolazione il Comune fu insignito al valor militare.

Onorificenze

Poggio Bustone è tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, insignita della medaglia d’argento al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per l’attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale :

Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d’argento al valor militare